Obesità ed ignoranza

Non ho mai creduto che la mancanza di istruzione potesse creare gravi problemi perché io mi sono sempre rapportata con tutti. Nella mia famiglia io ero la ‘secchiona’, quella che voleva leggere e studiare e dell’ignoranza e della manca di studi della mia famiglia non me ne sono mai fatta un problema.

Poi invece sono cresciuta ed ho capito che l’ignoranza (intesa come mancanza di documentazione) è una delle piaghe della nostra società. E non scherzo. L’esempio più lampante è quello di considerare ‘ciccione’ le persone che soffrono di obesità.

Queste ‘personcine’ dall’ego smisurato e dal quoziente intellettivo pari a quello delle mosche sorridono e fanno battutine quando una persona, notevolmente obese, gli passa accanto. E poco importa se questa persona ha la sguardo rivolto a terra perché si vergogna, se cammina spedito cercando di non farsi notare o ha il fiatone perché il suo pesa non gli permette chissà quale movimento… questi ignoranti rideranno.

Ma l’obesità, udite udite, è una vera e propria malattia. Queste persone potrebbero rimanere giorni senza mangiare eppure il loro peso rimarrebbe lo stesso. E non c’entra niente madre natura. Tutto può essere scaturito da quella isterica della ‘Tiroide’ (visto cosa fa con me credo proprio sia donna), potrebbe dipendere da un gene ereditato dalla famiglia, potrebbe dipendere dalla dipendenza dal cibo.

Ad alcuni, la signorina Tiroide, fa mettere su peso anche solo osservando un bicchiere d’acqua. Come sia possibile ci penseranno i medici a spiegarlo io so solo che a me questa isterica mi fa cambiare umore ogni 3 o 4 minuti. Ma l’ignoranza parla e vede in queste persone quelli che non si sanno regolare a tavola.

E se per sfortuna un gene pazzo proveniente dai tempi passati decidesse che devi essere ‘ciotto’ senza rimedio? L’ignoranza lo vedrebbe come si ‘non si muove abbastanza’ .

Il peggior fattore è la dipendenza. E ve lo dice una che di dipendenza ha il tabacco. Pensare a dover mangiare di continuo, pensare al cibo come fonte di serenità, piacere, ossessione: questa è la dipendenza dal cibo. E come tutte le altre dipendenze non è facile da eliminare, non è facile smettere. La volontà alcune volte non basta, alcune volte si ha davvero bisogno di aiuto. Ma l’ignoranza dirà che ‘gli piace mangiare senza limiti’.

Ma ditemi voi… a chi non piace mangiare? Per questo viene anche considerato un peccato capitale.

L’obesità è una vera malattia, che purtroppo porta con sé seri danni dal diabete alla morte. Ed è il caso che l’ignoranza qui stia zitta. Perchè loro hanno una malattia che forse non hanno nemmeno voluto, forse ci combattono da una vita e che in alcuni casi li porterà alla morte. L’ignorante ha scelto di essere ignorante quando ha smesso di ragionare.

Questo il messaggio nella giornata mondiale dell’obesità…

Cercare di capire, cercare di non bullizzare, cercare di porgere una mano è la strada migliore per rendere la vita di queste persone un po’ più serena.

Senza categoria

Esseffeblog View All →

Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, per questo dobbiamo cercare di vivere la vita che più ci piace….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: