Il cambiamento ed il camaleonte

Ve lo avevo accennato qualche tempo fa ed oggi ho deciso di affrontarlo, in scena andrà il mio cambiamento.

Per chi mi conosce da molto tempo sa che la moda e tutto ciò che le gira intorno mi piacciono un bel po’. Se poi parliamo di scarpe, borse e accessori la porta non si apre… si spalanca.

Finché un giorno non diventai mamma. E tutto cambiò. Ero stata una delle fortunate ad avere avuto i gemelli, un maschietto ed una femminuccia e stavano bene. L’impegno per prendermene cura era costante. Riusciva a stento a lavare quei capelli che avevo deciso di tagliare così corti che a stento mi riconoscevo.

Giorno dopo giorno ho trascurato ogni parte di me. I chili si accumulavano, il viso invecchiava sotto i colpi delle notti insonne, i capelli, ricresciuti perennemente legati. Giustificavo il mio essere semplicemente con ‘Non ho tempo’ ‘Una mamma deve fare la mamma’ ‘Quanto spreco di soldi che tolgo ai miei figli’.

Poi un giorno osservai una mia amica, anche lei era mamma eppure con le sue battutine e realtà sbattute in faccia mi aveva svegliato da quel sonno in cui ero caduta.

Avevo in mano una situazione abbastanza difficile da gestire, perché erano 3 anni che mi lasciavo andare ed oltre 30 chili di buttare giù. La scusa della gravidanza gemellare non reggeva più.

Abbiamo iniziato a parlare delle ultime mode, mi fece fare il primo tatuaggio, ripresi in mano la mia vita. E così iniziai dal parrucchiere. Il parrucco iniziava a prendere forma. Ed anche il mio viso.

Creme da grande distribuzione pronte nel bagno. Io uso un contorno occhi della Venus, una crema anti-età presa in farmacia (7 euro) ed è una figata ed un tonico Acqua delle Rose. Nè più né meno, solo che ci vuole tanta costanza e piano piano i segni della stanchezza, del tempo che passava, delle notti insonne e di tutto quello che gira intorno ai gemelli, lasciava il posto ad un viso fresco.

Magari non avevo riposato, ma il viso diceva il contrario. Poi ho fatto a botte con la realtà Quella ragazza dalla 44 facile non c’era più, probabilmente l’avevo mangiata, ed era ora che ritornasse. Non mi interessava la taglia, io volevo vedere la forza e la determinazione di quella ragazza. E così dieta e palestra.

Ho iniziato a volermi bene per davvero, a capire che certe cose mi facevano male ed anche certe persone. E lentamente ho lasciato andare il buio, i chili e la negatività aprendo il mio cuore alle bellezze della vita che avevo. Ho dedicato molto tempo a chi considero parte di me, ho parlato al telefono per ore con chi vorrei qui, ho giocato con i miei figli.

Se il mio aspetto stava cambiando, ed era un bene lo deve alla mia amica dagli occhi scuri, ma era il momento di fare il passo in avanti, cambiare come persona.

Da giovedì sarà possibile scaricare delle slide sul sito, ovviamente gratuite, per fare con me una crescita personale, quella che ho affrontato io. Nessun impegno impossibile da gestire, vi lascerò una slide a settimana così da poter avere il tempo di sperimentare e valutare i cambiamenti.

Sarà un viaggio così bella che vi dico già da ora che alla fine sarete persone estremamente felici. Vi basta un pezzo di carta, una penna, il telefono ed il vostro cuore.

Se vi va fate click su un mio post precedente e non dimenticatevi di iscrivervi alla newsletter per rimanere sempre aggiornati.

Dopo
Prima

challange

Esseffeblog View All →

Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, per questo dobbiamo cercare di vivere la vita che più ci piace….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: