Il ‘Saluto al Sole’

Eccoci qui, per chi mi segue sui social sa che stamattina non ho aggiornato subito il blog perché ho preferito dedicare qualche minuto a me.

I giorni volano e il tempo potrebbe sembrare sempre meno ed allora questa mattina, dopo la sveglia delle 06 ho dedicato un po’ più tempo alla pratica che mi accompagna da ormai un mese.

Che sia chiaro, ‘il saluto al sole’ non è nulla di pagano, di esoterico o chissà cosa. Sono Cristiana per quel che mi riguarda ed insegno ai miei figli il rispetto per il libro ‘magico’ che aiuta mamma a stare tranquilla: ‘Il Vangelo’.

Ma lo yoga, e soprattutto questa fase, mi aiuta ad essere felice. Non concentratevi su chi o cosa state salutando, infondo è solo un nome. Godetevi ogni passaggio, respirate a fondo, riflettete.

E se il sole non c’è? Beh questo non vuol dire che non ci sia per davvero, dai siamo grandi lo sappiamo, e soprattutto non significa che il nuovo giorno non sia iniziato per davvero se il sole è coperto.

E così provateci, mettete un po’ di musica rilassante in sottofondo, spegnete tv e cellulare, tanto vi basteranno 10 minuti circa. Trovate il vostro equilibrio, la vostra fase x, ovvero la situazione di rilassamento attraverso la respirazione.

State seduti, allungati, in piedi, come più vi piace, ma lasciate morbido il corpo, respirate ed ascoltate il vostro respiro. Con le mani giunte al livello dell’addome (come fareste per pregare) Portate unite sopra la vostra testa ed inclinate all’indietro la schiena per poco, senza sforzarla. Respirate e tornate al punto di partenza.

Portate le mani con i palmi aperti fino a terra, respirate profondamente ed inspirate. Portate indietro una sola gamba, sentite i muscoli allungarsi, chinate la testa e respirate ancora. Portate indietro anche l’altra gamba.

La posizione del cane

Siete adesso nella posizione del cane, alzate il bacino verso l’alto, la testa china, i piedi ben saldi a terra e le mani aperte sui palmi e respirate. Piegate dolcemente le gambe finché non vi ritrovate in ginocchio ed allungatevi sull’addome completamente. Poggiate le mani all’altezza del seno e tirate indietro la schiena e la testa verso l’alto.

Lentamente sedetevi sulle ginocchia e respirate. Poggiate le mani a terra e tornate alla posizione del cane. Portate avanti prima un piede e poi dolcemente l’altro. Ora potete alzare lentamente le mani, portare unite a livello del tronco, sempre unite sulla testa piegando ancora un pochino la schiena e riportarle sul tronco.

Ricordate di respirare a fondo ad ogni passaggio. E namasté a tutti per una buona giornata. Vi lascio il link di un sito che seguo spesso per fare yoga può essere utile:

Nel frattempo vi ricordo anche un mio vecchio post, se lo avete perso

Se non lo avete fatto iscrivetevi alla newsletter oppure seguitemi sui canali social, mi potete trovare cercando sonia_fasulo_ o esseffe_ilblog … aspetto i vostri commenti e vi lascio la mia buona giornata.

Namasté

Crescita Personale

Esseffeblog View All →

Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, per questo dobbiamo cercare di vivere la vita che più ci piace….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: