Il martedì di crescita

Avete preso coscienza di voi stessi, delle vostre potenzialità e delle grandi capacità che ha la vostra mente.

Bravissimi, avete fatto il passo più grande.

Ora dovete imparare a tenere il vostro ‘mondo’ sul positivo. Lo so, non è facile, sarà anche quasi impossibile alcune volte, ma tutto dipende da voi, dalla vostra forza d’animo, dalla vostra volontà di non farvi portare via dagli aspetti negativi.

Vi racconto una storia:

Un giorno Maria si è svegliata e si è accorta che la sveglia non aveva suonato. Era in ritardo a lavoro. Perché quella maledetta sveglia non aveva funzionato? Arrabbiata andò nel bagno e mentre si vestiva un bottone della camicia saltò. Maria era imbestialita così continuò a vestirsi di fretta e sempre più arrabbiata. Uscì di casa correndo, salì in auto ed iniziò a sbraitare contro tutto e tutti. Un pedone lente, un anziano distratto, un bambino che giocava. Tutto le sembrava contro di lei. Alla fine arrivò a lavoro anche con qualche minuto di anticipo. La sua collega le sorrise, ma Maria pensava che la stava prendendo in giro per il suo abbigliamento alla rinfusa. Si mise a lavorare con la testa bassa pensando alla sua mattinata infernale rimuginando sulla sveglia, sul traffico, su quella collega stronza quando vide entrare Lucia. Aveva fato tardi di qualche minuto eppure sorrideva, sembrava tranquilla, il suo volto emanava luce. Maria era senza parole. Come poteva essere così serena se aveva fatto ritardo sul posto di lavoro? Perché tutti le sorridevano se era in errore?

Lucia non era raccomandata, probabilmente aveva avuto anche una nottata terribile e non si era svegliata, eppure la sua mente le diceva di essere felice, di non guardare il lato negativo, ma di apprezzare il fato che comunque si era svegliata, che stava bene, che aveva un lavoro e ci era arrivata sana e salva. Il ritardo lo avrebbe recuperato stando qualche minuto in più sul posto di lavoro, lavorando al suo meglio con il sorriso sulle labbra.

Due persone, stesso problema, due modi di vedere la giornata. Cercato il lato positivo, cercate di svolgere la giornata guardando oltre le problematiche ed i disguidi perché quelli ci saranno sempre. Tutto dipende da te.

E tu come le vedi giornate?

Facciamo un esercizio. Oggi vivi come fai di solito, ma ogni volta che arrabbi, riprendi l’agenda e scrivi il motivo per il quale hai perso le staffe. Potevi evitarlo? Domani riparti da te e proponiti di vivere a pieno, in maniera positiva, respirando, meditando o pregando. E poi dimmi come è stata la tua giornata.

Namastè

Vi lascio un link su articolo e la meditazione dei bambini, magari vi può servire

Grazie a Fabio Manso per lo scatto

Crescita Personale

Esseffeblog View All →

Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, per questo dobbiamo cercare di vivere la vita che più ci piace….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: